10/03/2007 – Resoconto di una manifestazione

E’ stato un grandioso successo. Sia piazza Farnese che piazza Campo dei Fiori erano gremite di gente. Si è stimato un numero di circa 80.000 persone che hanno riempito queste due splendide piazze del centro di Roma.
 

Chiesa bastarda

E’ stato un susseguirsi interessante di interventi di personalità di spicco della politica (e non solo). Citerò solo alcuni degli interventi che maggiormente ho gradito…quello dell’Onorevole Pollastrini (colei che assieme alla Rosy Bindi ha preparato il proggetto di legge del Dico), una donna che mi è sembrata effettivamente “umana” e particolarmente legata alla nostra causa di vedere garantiti i diritti di coppie di fatto (e badate non interessa che orientamenti sessuali tocchi). Ho ammirato anche il discorso iniziale di una splendida presidentessa dell’Arci Lesbica, arrabbiata e combattiva, che con un intervento intelligente ha smentito di netto tutte le accuse insensate che molti dei politici di opposizione hanno posto alla legislazione Dico. Molto simpatico l’intervento dell’onorevole Luxuria; si è riferita a quanto detto da Andreotti nei giorni scorsi (la mamma non lo mandava nei cinema perchè gay – pedofili [che fatica scrivere queste due parole così vicine…bleah!!!] avrebbero attentato alla sua virtù). Giustamente l’onorevole Luxuria ha osservato: “Ma un gay dovrebbe essere forzato ad andare con uno come Andreotti!!!”. Ma la persona che maggiormente ho ammirato nella kermesse di interventi organizzati per la manifestazione è stato quello di Don Franco Barbero che è riuscito a comprendere la vera essenza della manifestazione di piazza: “In questa piazza io non vedo la sovversione della famiglia, vedo solo amore ed è quello di cui il mondo ha veramente bisogno”. Ha poi aggiunto, riferendosi al Vaticano: “I vescovi sono tutti omosessuali repressi.” L’ovazione è stata enorme. Una persona di profonda umanità, un ex prete che ha creato una comunità a Pinerolo dopo essere stato sospeso a divinis.

Io mi sono anche fatto intervistare, non so se la mia intervista sia andata in onda, ma ho parlato, ho dato la mia faccia per far capire che siamo qui e non abbiamo paura…lotto da 30 anni e continuerò ancora. La tizia che mi ha intervistato mi ha chiesto perchè partecipare ad una manifestazione sui diritti gay; ho risposto:”ho un compagno da otto anni e vorrei, in caso di incidente che uno possa dare assistenza all’altro senza problemi.” La tizia mi ha poi chiesto se la vita per un gay “exposed” è facile nel 2007. Ho risposto:”Affatto, forti le discriminazioni sul lavoro, e in molti ambienti”. Mi ha infine chiesto se il Dico è un progetto giusto per l’Italia o si poteva ottenere qualcosa di più. Ho risposto ribadendo che il modello corretto per l’Italia sarebbe stato il pacs alla francese, ma il perbenismo e il bigottismo di uno stato dominato da San Pietro non permette questa cosa; è per questo che i politici hanno giocato al ribasso.

Concludo dicendo che il prossimo Pride il 07/06 (se non ricordo male) non me lo perderò per nulla al mondo, e spero di riuscire a festeggiare assieme ai più di 80.000 che vi parteciperanno una legge esecutiva e già approvata da tempo!

Annunci

10 pensieri su “10/03/2007 – Resoconto di una manifestazione

  1. Dire che i vescovi sono tutti omosessuali repressi secondo me non è stata una bella mossa.
    Avrà suscitato consenso nella piazza, ma a mio avviso non è una cosa intelligente da dire.
    Ha la stessa valenza dei disordini nelle manifestazioni: tutti si concentrano su quelli e ci si dimentica delle cose importanti.
    Se questo governo non fa qualcosa di sinistra (dico o pacs in primis) io non lo voterò più (ma non voterò nemmeno gli altri, sia chiaro).
    Io non c’ero, stavo dall’altra parte di Roma, col mal di testa e una gran fame 😉

  2. …scusami Brigida, dissento nella prima affermazione…anche i cardinali e loro adepti giocano a darci appellativi che non ci si addicono (pedofili)…se loro giocano sporco, giochiamo sporco anche noi! Non lo meritano in fondo? Hanno compassione di chi vorrebbe una fede e non la può avere perchè per loro deviato? Ecco la nostra risposta…per inciso cmq (e li ho visti con i miei occhi) di preti gay ce ne sono e non sai quanti e cosa fanno…

  3. Sai cosa? Se qualcuno gioca sporco non si deve giocare ancora più sporco.
    Io non discuto sul fatto che la posizione della chiesa e di gran parte del mondo politico sia ipocrita; dal mio punto di vista è a dir poco vergognoso molto di ciò che sento affermare in tv.
    Ma bisogna essere SUPERIORI perchè questa gente ha bisogno di una grande lezione e non bisogna dargli appigli a cui aggrapparsi.
    tra l’altro, preti gay esistono, saranno pure tanti e va bene, ma secondo me rimarcarlo non ha senso né utilità.
    Io lo capisco che è quasi impossibile non fare battute o rivendicazioni estreme, ma come ripeto, bisogna essere anche molto cauti, perchè una buona parte del paese pende dalle labbra della chiesa e dei conservatori e questa parte del paese bisogna corteggiarla con delicatezza.

  4. Questo sarebbe possibile qualora si lasciassero corteggiare…ma gli attacchi sono stati molti…anche io sono per il detto: “Quando fai qualcosa, lascia il profumo”. E’ un comportamento che applico in moltissimi rami della mia vita…è anche vero il fatto che a volte vieni più apprezzato quando sei “volgare” che “signore”.

  5. …vero Cinzia…ma è la chiesa che ci ha sempre dato dei perversi e dei mostri contronatura…hai un’idea di quanti omosessuali credenti in Dio (mi ci metto) ci siano in Italia e nel mondo…DIO AMA INCONDIZIONATAMENTE TUTTI…non è Dio che è contro l’omosessualità, ma gli uomini IGNORANTI!!! Tra questi ahimè…i preti, che predicano la purezza e l’astensione dal sesso, ma vengono denunciati per pedofilia, allontanati dalle loro attività pastorali, nel più totale silenzio…io sono gay, ma mi alzo la mattina, mi guardo allo specchio e sono felice nel vedere che sono me stesso fino in fondo…Chi è senza peccato, scagli la prima pietra!

  6. Quello che dici tu Max è la sacrosanta verità, ma come in tutte le cose c’è chi esagera!!!!!!
    Non tutti gli omosessuali sono come Te!!!!
    Non tutti gli ecclesiali sono “uguali”!!!
    Se solo si riuscisse a capire ognuno il ruolo dell’altro!!!!!!
    Spero vivamente che si raggiunga , perlomeno un’accordo!!!!!

  7. Spendo ulteriori due parole sul concetto di esagerazione da parte degli omosessuali nel mostrarsi pubblicamente…se pensate che gli omo siano esagerati a mostrarsi, sbagliate di grosso…esagerati sono i silenzi, la freddezza e gli insulti da parte degli altri…la mia personale reazione a questi comportamenti è diventare supervisibile…solo in questo modo mi guadagno il rispetto di chi mi guarda in faccia e dice…è frocio (questa parola l’ho sempre odiata) ma almeno non ha paura di dimostrarlo! Solo facendo vedere come si è fino in fondo si fa capire che certi comportamenti sono reazioni normalissime ad un vuoto di dolore che solo chi ne è a conoscenza può comprendere!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...