Primo incontro di psicoterapia

Oggi ho iniziato la strada verso l’uscita; come sempre spero di uscire in grande stile, come fanno le dive, con stile e fascino. Uscire da cosa vi chiederete? Da uno stato di ansia abbastanza continuo e perenne più o meno dal raggiungimento dell’età della ragione. La persona che ho consultato mi sembra molto preparata e anche particolarmente aperta riguardo a determinate problematiche. Il primo incontro si è svolto con un colloquio iniziale che servirà (assieme al successivo, la prossima settimana) a capire il tipo di necessità che devono gestire. La mia conversazione è stata registrata, al fine di poter valutare meglio la situazione. Il centro mi è sembrato estremamente serio; tra l’altro oggi è stato un vero piacere andarci, considerando anche che è in pieno quartiere Coppedé; semplicemente favoloso è stato passeggiare per quelle strade (sono innamorato del palazzo situato a Piazza Mincio n. 3, se qualcuno ne conosce il proprietario voglio visitarlo anche all’interno) prima di arrivare, in qualche modo è servito per distendermi. Sono felice di essermi fatto questo dono e per questo devo ringraziare anche il mio personal guru, nonchè amico S.

Annunci

7 pensieri su “Primo incontro di psicoterapia

  1. damned69

    non buttarti con troppo entusiasmo, sennò rischi di cadere e farti male.
    Abbi comunque fiducia, ma sappi che la strada è molto lunga.

  2. Bravo! Hai tutta la mia approvazione ed i miei migliori auguri! Potrà essere tosta, potresti dover cambiare molte cose che adesso ti sembrano solide basi…ma sei motivato e questo basterà a darti tutte le risorse di cui avrai bisogno nel corso di questo tuo cammino verso la serenità!

  3. Prima o poi me lo darai questo piacere di conoscere te e la dua dolce metà? Non per ultima la vostra cucina? 🙂

    In bocca al lupo per il tuo percorso. E’ bello di tanto in tanto mettersi in discussione fino al midollo, darsi qualche scossone e magari riuscire a vedere la dove non siamo riusciti fino ad un istante prima. Questo almeno è stato per me andare da uno psicologo: non potevi definirlo in modo migliore… un regalo!

    Ora lui è uno dei miei migliori amici… ed anche per questo abbiamo dovuto interrompere la terapia… percorso che non è comunque finito li ma che continua anche oggi, nella vita di tutti i giorni. Per me si è trattato (non dico semplicemente) di essere consapevole di ciò che ero e che sono ed andare avanti… modulando, controllando i miei umori di volta in volta. Consapevolezza… sembra banale, ma non lo è affatto!

    Tanti auguri caro!

  4. valentina

    Io so che ce la farai sei una persona in gamba e con un po’ di aiuto, se è quello che ti fa sentire più forte, allora vai e fai vedere a tutti noi che il vero Max sta per uscire dal suo bozzolo per mettere le ali e divenire una splendida farfalla!!! Vai, vai Max apri le ali e vola…… in bocca al lupo !! 🙂

  5. Sai…la psicoterapia è un percorso duro, difficile, che se ben fatto ti apre nuove strade…una nuova vita…mi raccomando! non fidarti di nessuno se non di te stesso…e se vuoi un consiglio….chiedi pure…
    La registrazione, è vero serve al terapeuta per riguardare tutti i dettagli che sono “passati” inosservati in terapia….(compresi i segnali del corpo!)
    Mi raccomando, aggiornami!!!!
    Un bacio
    Devil

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...