I racconti di Terramare – Goro Miyazaki

 I racconti di Terramare - Locandina

 Peccato! Non è decisamente Il Castello Errante di Howl o Princess Mononoke. Da quello che avevo visto dalla pubblicità speravo di vedere qualcosa di molto più bello; non so, per quale motivo ma non mi ha fatto provare le stesse sensazioni che mi ha dato l’ultimo film di Hayao Miyazaki. Le immagini erano comunque molto belle, anche se graficamente forse qualcosa mancava; sembravano fredde, non legate ad alcuna emozione, elemento invece fortissimo nel Castello  o in Mononoke. Fondamentalmente ho trovato che i personaggi mancavano di quella infinita dolcezza (resa viva anche da una bellissima colonna sonora che a questo film mancava) così forte in personaggi come Sophie, Howl. Come se non bastasse tutti i miei amici, non hanno fatto altro che darmi contro (in maniera giocosa fortunatamente) per la scelta del film, che non era questo gran che…e bla bla bla bla. Comunque nonostante sia fondamentalmente lento, e meno emozionante dei precedenti, a me alla fine un po’ è piaciuto, soprattutto per il tema centrale: mai farsi abbattere dal timore della morte; e con questo passo e chiudo.

Annunci

6 pensieri su “I racconti di Terramare – Goro Miyazaki

  1. Francesca

    Io l’ho sempre pensato che questi film sono pallosi… Ancora mi ricordo il sonno che mi faci per ‘La città incantata’…

    F. 😀

  2. MadMark

    “Questi film” mi sembra esagerato, forse stai generalizzando un pò troppo… se non ti piace il genere è un’altra faccenda..

  3. Francesca

    Non mi piace il genere…lo sapete…poi dipende dalle compagnie, di solito non oppongo resistenze se la compagnia è piacevole e se invitata partecipo anche se non è il mio genere…mi addormo mentre gli altri guardano il film, ma poi per il resto ci sono 😉

  4. La città incantata l’ho visto due volte: la prima ho dormito per tutto il tempo, la seconda l’ho trovato un capolavoro…

    anche questo lo aspetto in dvd e lo vedrò sola soletta a casa.

  5. roselia

    i film di Hayao Miyazaki li reputo tutti grandissimi…quest’ultimo lavoro è del figlio Goro, e per quanto non l’abbia ancora visto, credo che alcuni figli d’arte, seppur bravi, debbano subire eredità pesanti e lunghi calvari per affermarsi.
    comunque lo vedrò sicuramente!
    ciao! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...