Come concludere una settimana di m###a!

Vediamo un po’, da dove posso iniziare…ma si direi iniziamo da ieri sera; esco di corsa dall’ufficio, casini perchè il capo, pur non dicendolo avrebbe fatto le undici con me (la gente non si accontenta mai, e noi ne paghiamo le spese)…arrivo a San Paolo, e vedo una macchina su via Gozzi che fortunosamente sta per cedermi il posto…mi accosto mettendo la freccia e attendo la sua uscita.

Come sempre, una volta fermato guardo dietro e vedo una vettura (ad una certa distanza a dire il vero che cammina a velocità sostenuta), oltre all’indicatore di direzione ho pensato bene di fargli cenno dallo specchietto retrovisore di fermarsi, ma, niente! Mi prende in pieno, mi sbalza in avanti di una decina di metri, ma la macchina si ferma. Ho sentito il colpo, l’ho sentito in pieno. Non riesco a muovermi nella macchina. Sento di essere tutto intero, ma sono congelato…inizio a piangere, disperato…vedo la gente davanti a me che mi chiede se mi sono fatto male…ma non ho la forza di rispondere, sono immobilizzato nelle mie lacrime che scendono copiosamente, frutto di un pianto isterico e sterile. Mi faccio quel mimino di forza per scendere dalla macchina, mi volto di dietro e vedo una sig.ra con una bimba in braccio che mi guarda preoccupata. Ancora non riesco a reagire, sono intrappolato in questa crisi di pianto che non vuole in nessun modo smettere. Ho mille pensieri in testa: starò bene, devo avvertire la psicoterapeuta che non posso andare alla seduta. Alzo il telefono e chiamo mia madre, telefono muto…a casa non risponde, mio padre ha il telefono spento. Tento con mia sorella che risponde e sente la mia voce tremolante che chiede di raggiungermi, li dove sono, in Via Gozzi. Dopo di ciò rientro in macchina e mi sposto in un divieto di sosta (garage). La macchina ha il paraurti di dietro completamente penzolante, la gomma di scorta si è rotta, è una bella rientranza mi ha sformato il cofano. Fortunatamente la bimba e la Sig.ra stanno bene entrambe. La vista della bambina mi ha turbato, ero terrorizzato all’idea del fatto che fosse colpa mia…ma io ero fermo, come potevo aver fatto dei danni? Torno a casa sbattutissimo dopo che mia sorella e mio padre, ci hanno raggiunto e abbiamo firmato il cid, mantenendo una calma stranissima. La Sig.ra si scusa, dice di non avermi proprio visto. Oggi resto a casa, cerco di riposarmi dopo essere passato dalla dott.ssa per sicurezza. Apro la mail e via, seconda bella notizia della giornata. A casa di Marco sono arrivate tre multe per un totale di € 320 ca, che ho preso certamente io, visto che la macchina la prendo io. E giustamente Marco vuole che le paghi e mi prenda i punti sulla patente. Sarà per questo motivo che in questo periodo ho così tanta voglia di chiudermi dentro casa e restarci senza muovermi? E meno male che giove è in Sagittario e che porta fortuna…se non c’era ero sepolto.

Annunci

5 pensieri su “Come concludere una settimana di m###a!

  1. Francesca

    Io quando vedo questi ‘pirati della strada’ con bambini al seguito resto agghiacciata… Cosa apprenderanno mai questi pupi di senso civico? Come puoi dire che non hai visto uno che se sta parcheggiando avrà almeno freccia e lucetta bianca della retromarcia accese, se non pure i fari visto che comincia a far buio presto? Bah…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...