La veglia Pasquale

Oggi sono finalmente tornato indietro, ad un tempo in cui ero sereno e spensierato; un tempo in cui mi nutrivo di amore, di Marco e delle persone che avevo intorno. Oggi sono tornato indietro a quel 1999 che mi sorprese a Perugia, il tempo era quasi lo stesso, freddo, quasi nevicava. Ma il mio cuore è caldo e rilassato adesso come lo era allora. Passeggiare per Perugia con Marco e Marco mi ha riportato ad un livello di spensieratezza incredibile. Molte cose sono cambiate, infatti oggi per arrivare in centro ci siamo serviti di una mini metro, che più che un mezzo di trasporto sembra una giostra che attraversa tutta la città fino ad arrivare in centro. Eppure, anche per un solo istante, il vento freddo che mi tagliava il viso mi ha fatto sentire vivo, nuovamente, come se avessi ricevuto una schiaffo da una persona che aggiungeva:”Svegliati, non smettere di fare certe cose, ti rendono vivo, ti fanno sentire bene”. Ma stasera il balzo è stato ancora più indietro, più che una veglia pasquale per me questa giornata è stata la giornata delle “intermittenze di cuore”…dopo penso circa 20 anni ho decorato le uova nell’attesa di gustare, domani mattina, la colazione pasquale…e lì oltre ad essere tornato bambino, ho anche capito che tutte le cose che nella vita ci capitano, anche se ci mancano, prima o poi tornano, e ti riportano lo stesso stato d’animo di un tempo, ma con una consapevolezza più adulta. Sono felice.

Perugia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...