San Pietro no, Montecitorio no…e ora ci tolgono pure San Giovanni

Basilica di San Giovanni in LateranoLe magie dello stato italiano…i miracoli ci sono a Pietralcina, a Medjugorie ma anche qui a Roma ne è accaduto uno proprio stamattina.

Eh Si, in data 11/04/2008 la questura di Roma aveva autorizzato il percorso del gay pride con tappa finale davanti alla Basilica di San Giovanni in Laterano, forse il II° punto della cristianità in ordine di importanza dopo San Pietro. In effetti, se si considera che il pride del 2007 ha avuto la stessa tappa conclusiva, tutto torna. Oggi, come per miracolo appunto, la questura ci ripensa e non autorizza il passaggio della manifestazione presso la basilica lateranense. Motivo? Una celebrazione cristiana di grande importanza presso la basilica che fino ad ora non era mai stata nominata ne menzionata, un concerto.

Eh si, è vero, i miracoli arrivano così, dal cielo, o dall’ufficio di qualche clericale bastardo e mangiapane a tradimento che, (probabilmente) unto dal Santo Padre (nonchè pastore tedesco) Benedetto XVI, riesce a far annullare un’autorizzazione precedente della questura. Questo, anche questo aggiungerei, come sempre avviene solo in Italia, dove lo stato è perfettamente aderente alle gerarchie ecclesiastiche e dove il valore della laicità non riesce a sbocciare.

Annunci

3 pensieri su “San Pietro no, Montecitorio no…e ora ci tolgono pure San Giovanni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...