Il cattivo gusto della televisione

Sono totalmente indignato. Trovo orrendamente di cattivo gusto invitare ad una trasmissione televisiva che dovrebbero vedere tutti i cittadini di uno stato laico il calciatore Nicola Le Grottaglie, di cui non condivido le idee, ma non commento (oggi voglio essere politically correct) e dare come stacco musicale prima di introdurlo YMCA dei Village People, un po’ l’inno dell’omosessualità. Non commento la persona e le sue scelte, ribadisco, ma le sue idee, recentemente ha dichiarato che l’0mosessualità è contro natura e contro Dio. Non bastavano le dichiarazioni continue da parte di una chiesa ingiusta a tenerci fuori dalla gente “normale” (ma poi sta normalità che diavolo è?) ora anche i calciatori parlano e dicono la loro, senza essere formalmente ripresi da un governo europeo che è CONTRO l’omofobia. Un certo ministro in una condizione del genere avrebbe dovuto parlare e mettere acqua sul fuoco, non l’ha fatto…del resto questa è l’italia, che oggi, come sempre non garantisce l’uguaglianza di tutti.

Annunci

Un pensiero su “Il cattivo gusto della televisione

  1. Non capisco la posizione su Legrottaglie. Lui è libero di pensare quel che vuole. Il problema è un altro, è il fatto che in questo paese i calciatori siano dei profeti e delle fonti di verità. meno importanza a chi è solo pagato per tirar calci ad un pallone.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...